Author: redazione

Cercasi 214 donne per dimostrare che è possibile cambiare vita in 224 ore

Cercasi 214 donne per dimostrare che è possibile cambiare vita in 224 ore

Finalmente è aperta la fase di selezione con apposito bando (https://lumsa.it/odg) delle prime 214 donne che parteciperanno a ODG – Occupazione Digitale Giovani, un progetto selezionato e finanziato dal Fondo per la Repubblica Digitale istituito dalla legge 233/2021 (attuazione del PNRR e prevenzione delle infiltrazioni mafiose), rivolto alle donne tra i 19 e i 50 anni d’età, diplomate o laureate, che siano disoccupate, inoccupate o anche occupate e interessate a migliorare le proprie condizioni lavorative, incrementando la retribuzione variabile.

Il percorso di formazione (224 ore online in modalità asincrona) e qualificazione professionale (480 ore di inserimento nel contesto lavorativo) è totalmente gratuito e alle beneficiarie viene fornito un tablet per seguirlo in autonomia. Al termine ricevono uno smartphone per poter lavorare anche da remoto. 

Le candidate ritenute idonee che per esaurimento dei posti disponibili non dovessero essere ammesse al programma ODG – Occupazione Digitale Giovani avranno la priorità in occasione dei successivi bandi di selezione finanziati con diverse risorse nazionali e/o UE.

Queste prime 214 donne saranno formate per operare in esclusiva sulla piattaforma digitale di qualificazione reputazionale Italia Virtute. Complessivamente saranno 12mila Ram – Reputation audit manager (laureati) e 30mila Rater – Reputation and trust expertise representative (diplomati). Professionisti che – come per tassisti, farmacisti e notai – sono a numero chiuso, qualificati ai sensi del combinato disposto degli articoli 4, comma 1, 7, comma 1, lettera c), e 8, legge 4/2013 (professioni non organizzate in ordini o collegi), iscritti ad Apart – Associazione professionale auditor reputazione tracciabile, che sotto la vigilanza del Ministero delle Imprese e del Made in Italy rilascia ai professionisti iscritti l’ «attestato di qualità e qualificazione professionale dei servizi» resi agli utenti ai sensi della richiamata legge 4/2013.

L’obiettivo delle 214 donne – nell’interesse dei datori di lavoro e dei consumatori – è contribuire alla realizzazione della strategia nazionale di qualificazione reputazionale digitale, documentata, verificata e tracciabile nel contesto della convenzione pubblico-privata (senza oneri) promossa dall’ente pubblico Cndcec – Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili per valorizzare finalmente onestà, abilità, competenze e meriti, al contempo facendo perdere l’anonimato a illeciti e inadempimenti.

Dunque, le prime 214 donne qualificate Ram e Rater provvederanno ad attestare e promuovere i rating reputazionali degli operatori economici e delle rispettive controparti, per innalzare il livello di sicurezza e misurare la fiducia meritata a maggior garanzia nei rapporti obbligatori ma anche nelle relazioni personali. Detti rating reputazionali – con la modalità «privato» o «pubblico» indicata dall’interessato – sono pubblicati da Crop News nell’ambito della richiamata strategia nazionale di qualificazione reputazionale digitale, documentale, verificata e tracciabile. L’operatività è legittimata dal regolamento privacy Gdpr e in particolare dagli articoli 6, comma 1, lettere a) e b), 9, 10 e 85. Da ultimo, anche l’ordinanza della prima Sezione Civile della Corte di Cassazione numero 14381, pubblicata il 10 ottobre 2023, ha detto sì al sistema di intelligenza artificiale (pagina 10, paragrafo 4.1, terzo capoverso) che con l’algoritmo umanizzato (trasparente, inclusivo, imparziale) determina il rating reputazionale.

(more…)
Buffett, Agnelli e la reputazione

Buffett, Agnelli e la reputazione

Quando uno degli uomini più ricchi al mondo – e probabilmente il più grande investitore di sempre – dice qualcosa, la cosa più saggia da fare è starlo ad ascoltare. Ed è quello che hanno ovviamente fatto anni fa gli azionisti della Berkshire Hathaway Inc. di fronte al loro presidente e CEO, il leggendario Warren Buffett.

Continue reading “Buffett, Agnelli e la reputazione”
Al via Italia Virtute. La Cassazione dice sì al rating reputazionale elaborato dall’algoritmo umanizzato di Mevaluate Holding

Al via Italia Virtute. La Cassazione dice sì al rating reputazionale elaborato dall’algoritmo umanizzato di Mevaluate Holding

La prima sezione civile della Cassazione, con l’ordinanza n. 4327 pubblicata il 10 ottobre 2023, ha messo la parola fine all’annosa questione che, per ben sette anni, ha visto contrapposta l’associazione Mevaluate onlus al Garante per la protezione dei dati personali.

Al via «Odg – Occupazione digitale giovani», innovativo progetto di qualificazione professionale ideato da Mevaluate Holding e Crop News a cui collaborano Apart e l’ateneo Lumsa

Al via «Odg – Occupazione digitale giovani», innovativo progetto di qualificazione professionale ideato da Mevaluate Holding e Crop News a cui collaborano Apart e l’ateneo Lumsa

Dopo una dura selezione dei progetti (solo 23 approvati su 318 presentati per i bandi «Futura» e «Onlife») il Fondo per la repubblica digitale – impresa sociale eroga la prima tranche del finanziamento per qualificare 214 donne che verranno abilitate ad operare in esclusiva sulla piattaforma di rating reputazionale Italia Virtute.

(more…)
Check su World Check

Check su World Check

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la monografia di Domenico Marino, professore di politica economica all’Università Mediterranea di Reggio Calabria, che indaga sui pericoli e sui danni sofferti dai soggetti investigati da WORLD CHECK, tra i maggiori operatori di risk intelligence, banca dati con sede in UK che preoccupa i garanti europei della privacy. 

(more…)
ITALIA VIRTUTE, workshop a Suvignano

ITALIA VIRTUTE, workshop a Suvignano

La Società Agricola Suvignano, azienda confiscata alla mafia, è da sempre impegnata in prima linea a contrastare ogni tipo di illegalità. Procedure e metodi di controllo adottati risultano adesso efficacemente implementati attraverso l’adesione alla strategia nazionale di qualificazione reputazionale digitale ITALIA VIRTUTE.

Continue reading “ITALIA VIRTUTE, workshop a Suvignano”
Anche gli avvocati di Napoli aderiscono a Italia Virtute

Anche gli avvocati di Napoli aderiscono a Italia Virtute

Come già avvenuto di recente con l’Ordine forense di Roma, è stata stipulata la convenzione tra Consiglio dell’Ordine degli avvocati partenopei (COA Napoli) e CROP NEWS: protagonista ovviamente il rating reputazionale digitalizzato, documentato e tracciabile, nell’ambito del progetto Italia Virtute.

Continue reading “Anche gli avvocati di Napoli aderiscono a Italia Virtute”
Il Rating Reputazionale di Crop News arriva a scuola

Il Rating Reputazionale di Crop News arriva a scuola

Uno dopo l’altro, continuano ad arrivare importanti endorsement nei confronti di Crop News e del Rating Reputazionale. È la volta dell’Istituto “Galilei – Ferrari” di Torino, che ha aderito al progetto formativo “Virtute 4 Students”: un percorso di 30 ore da svolgere in ambito extracurricolare con l’utilizzo della piattaforma digitale di elaborazione del rating reputazionale Crop News basato su un algoritmo “umanizzato” (inclusivo, trasparente, imparziale) in linea con la bozza di regolamento sull’intelligenza artificiale pubblicato il 21 aprile 2021 dalla Commissione UE.

Continue reading “Il Rating Reputazionale di Crop News arriva a scuola”
Il Rating Reputazionale adottato dal COA di Roma

Il Rating Reputazionale adottato dal COA di Roma

Il Sole 24 Ore del 14 febbraio 2022, a pag. 12, pubblica un articolo dal titolo “Gli avvocati di Roma proporranno il rating di reputazione ai clienti” che illustra ITALIA VIRTUTE, progetto di economia comportamentale e legalità conveniente promosso da Crop News e Mevaluate Holding, a cui ha aderito anche il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma. 

Continue reading “Il Rating Reputazionale adottato dal COA di Roma”